Provocazione austriaca: cittadinanza gratuita ai sudtirolesi

Svuotamento delle nazionale italiana degli sport invernali o occasione di investimento per il futuro?

Leggendo tra vari articoli pubblicati su internet mi sono imbattuto nell’articolo che ha pubblicato QAsport sulla notizia della proposta dal responsabile del Fpö – partito nell’ alleanza di governo -per i rapporti con l’Alto Adige.

Investimento per il futuro perchè se le nazionali si svuotassero si dovrebbe in qualche modo attingere da qualche altra parte per poter continuare la tradizione italiana degli sport invernali. La maggior parte degli atleti nazionali italiani sono originari dell’arco alpino.

L’Austria darà la cittadinanza ai sudtirolesi, atleti compresi: nazionali invernali svuotate?

Come sottolinea in conclusione l’articolo di Qasport c’è da dire però che c’è stato subito un alt espresso proprio dal portabandiera della nazionale paralimpica Florian Planker, che lunedi 18 dicembre ha ricevuto la bandiera per le Paralimpiadi del prossimo marzo a Pyeongchang dal Presidente Mattarella:

“Vecchia problematica che sinceramente non mi interessa. I confini vanno bene così”.

 

Quindi la possibilità che questa proposta (più remota che reale) si concretizzi c’è, però effettivamente e alla luce delle proprie carriere sportive non si pensa che questo cambio avvenga in realtà e in effetti non sappiamo, anche se crediamo pochi, quanti atleti e atlete sarebbero d’accordo sul cambio di nazionalità.

Se questa improbabile ipotesi si verificasse potrebbe essere l’incipit per espandere le realtà degli sport invernali anche in altre zone d’Italia dove non c’è una forte tradizione anche se le condizioni per poter svolgere l’attività sportiva invernale ci sono, investendo nelle infrastrutture .

Non voglio dire che solo sull’arco alpino si può sciare ma le zone in Italia, al di fuori delle Alpi, dove potersi allenare sono diverse e, forse, non sfruttate a pieno. Ho accennato al mondo dello sci ma anche gli sport su ghiaccio deficitano dal centro al sud della penisola italiana: basta citare il film “La mossa del pinguino” per capire di cosa sto parlando.

Nel film gli attori, che si cimentano nello sport del curling, vengono ammessi direttamente al campionato italiano come campioni regionali del Lazio, senza disputare nessun incontro, sono la sola squadra della regione, questo perchè sono l’unica società laziale di curling. Ovviamente questo concetto nel film è parodizzato ma la realtà non è molto discostante da ciò.

 

Riprendendo il discorso dello sci, le zone dove si potrebbe praticare a livello agonistico ci sarebbero e facendo una ricerca su internet ne ho trovati diversi che potrebbero essere sfruttate. In Toscana basti pensare al complesso dell’ Abetone/ Val di Luce e al Monte Amiata, nel Lazio il Monte Terminillo; in Abruzzo Campo Imperatore è una delle più note stazioni sciistiche. Più a sud gli impianti sciistici presenti più conosciuti sono in Sicilia come sull’Etna e a Piano Battaglia .

Monte Terminillo – Sky Map del 2012

Le possibilità potrebbero essere diverse, anche se non lontanamente paragonabili agli impianti presenti su tutto l’arco alpino ma ampiamente più sfruttabili di quello che non sono ora.

Scorcio di Piano Battaglia

A mio parere la presunta offerta austriaca non avrà molto seguito ma potrebbe essere comunque un presupposto per poter ampliare l’offerta per gli sport invernali sia dal punto di vista sportivo/agonistico sia dal punto di vista turistico.

Sciare sull’Etna

Ai posteri l’ardua sentenza, o almeno a chi avrà la visione per intraprendere scelte da poter sviluppare quanto descritto in questo post.

P.S. – A conferma di quanto espresso nell’articolo vorrei ricordare che nella nazionale italiana di Bob a 4 fa parte Francesco Costa, che è originario dell’Isola d’Elba, zona adatta tutto tranne che per gli sport invernali.


Fonti

  • http://www.amiataneve.it
  • http://www.ilgransasso.it/piste-e-impianti/situazione-piste-e-impianti
  • http://www.monteterminillo.net
  • https://www.skiinfo.it/sicilia/profilo.html
  • http://www.skiresort.it/comprensori-sciistici/italia/
  • http://www.qasport.it/928/laustria-dara-la-cittadinanza-ai-sudtirolesi-atleti-compresi-nazionali-invernali-svuotate/
  • http://www.qasport.it/836/pyeongchang-2018-lunedi-al-quirinale-la-consegna-del-tricolore/
  • http://www.hotelfabbrini.com/
  • http://www.sullaneve.it/ – foto di copertina rielaborata da questo sito