I viaggi e lo sport: La Oxford / Cambridge Boat Race

I viaggi e lo sport: La Oxford / Cambridge Boat Race

febbraio 18, 2018 Non attivi Di Fulvio Agresta

Leggendo tra vari articoli pubblicati nel web ho trovato un post scritto come una guida intitolato “100 cose da fare in Inghilterra” (link originale – 100 thing to do in England) dove vengono elencati tanti posti e attività da fare come una vera e propria guida.

In questo lungo elenco che questa guida ci offre mi sono imbattuto nella Regata Oxford – Cambridge, della quale non ero a conoscenza, è una delle più celebri gare di canottaggio del mondo. Ha cadenza annuale e si disputa sul fiume Tamigi, tra un equipaggio dell’Università di Oxford e uno dell’Università di Cambridge.

I due equipaggi sono composti da otto vogatori più un timoniere e sono contraddistinti dai colori blu scuro per Oxford  e blu chiaro per Cambridge. La distanza della regata è di 6800 metri, cioè 4 miglia e 374 yard con partenza da Putney e arrivo a Mortlake. 

Percorso della gara

La gara si svolge in aprile, ma è necessario controllare online per le date esatte in quanto variano di anno in anno. È un evento frequentato da oltre 300.000 persone ogni anno,ma  sarà comunque facile trovare posto per sedersi sulle rive e godersi lo spettacolo.

L’inizio della corsa normalmente è alle 16 e 35 , ma varie attività continuano lungo la riva tutto il giorno, come la vendita di birra e la vendita di cibo da strada.

University Boat Race Stone

La pietra dell’università è incastonata nel punto di ammaraggio delle canoe, sul Putney Embankment, a pochi metri sotto il ponte di Putney. Il punto di partenza della gara è cos da due barche di palo ormeggiate in modo che gli archi dei concorrenti siano in linea con la pietra universitaria. C’è una pietra equivalente sulla banchina, adiacente allo Ship Pub di Mortlake, al termine della gara.

Il traguardo

Il traguardo è appena prima del Chiswick Bridge, segnato dalla University Race Race Stone sulla banchina Surrey e da un post sul fiume sul lato del Middlesex dipinto nell’università. Il ponte di Chiswick fu aperto dal principe di Galles nel 1933.

Il record è detenuto dalla squadra di Cambridge del 1998 che ha completato il corso in 16 minuti e 19 secondi.

Intorno all’evento

Dal punto di vista turistico si denotano alcune attività e alcuni luoghi da poter visitare e di cui godere prima, durante e dopo la gara. L’area è molto carina per passeggiare e da esplorare, quindi arrivare presto potrebbe essere un’ottima idea.

Lungo il percorso della gara ci sono molti posti dal punto di vista naturalistico, sportivo e storico da poter visitare.

Nel quartiere di Fulham c’è il Bishop Park con adiacente il Craven Cottage, storico stadio che ospita le partite casalinghe del Fulham F.C. Il parco è stato aperto dal Consiglio della Contea di Londra nel 1893.

Foto del Bishop Park dal Putney Bridge

Il Craven Cottage è stato inaugurato nel 1896

Sempre dal punto di vista sportivo un altro posto da visitare è la Barn Elms Boat House situata a 10 minuti a piedi verso Hammersmith,sulla darsena di Barn Elms c’è un ampio pianerottolo in cemento da cui è possibile vedere gli equipaggi mentre corrono verso il Mile Post.

Adiacente alla Barn Elms Boat House c’è una vasta area coperta dal complesso sportivo del Barn Elms Sport Trust dove ci sono strutture per molti sport, come calcio, rugby, tennis, softball e cricket; è presente anche una pista di atletica.  Nell’aprile del 2013 il Barn Elms Sports Trust ha ricevuto ufficialmente il contratto di gestione dei Barn Elms Playing Fields dopo un periodo di gestione provvisoria di 12 mesi. Durante questo periodo, sono stati apportati sostanziali miglioramenti sotto forma di un nuovo padiglione della maratona di Londra con 8 spogliatoi, una sala della comunità, un capanno per i terreni, un parcheggio, 6 campi da tennis, 4 reti da cricket e nuovi campi da gioco.

Lungo il percorso ci sono tanti altri luoghi da visitare che danno colore e più attrattiva alla gara come la St. Paul’s School Boathouse la Emanuel School Boathouse. Non mancano nemmeno le possibilità per mangiare e per bere, come la Fuller’s Brewery .

Nella pagina ufficiale della gara ci sono tutte le indicazioni per raggiungere tutti i posti lungo il percorso – www.theboatrace.org – Pagina ufficiale

Conclusioni

Questa manifestazione è l’unione ideale che unisce sport e turismo in un unico evento. Viene data la possibilità a sportivo e turista di godere della stessa esperienza, unendo la passione per lo sport e per il turismo nello stesso posto. Il turista e l’appassionato di sport si ritrovano in un ambiente che fonda le proprie radici nel connubio tra sport storia e territorio.


Fonti:

  • https://www.your-rv-lifestyle.com/things-to-do-in-england.html
  • http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Altri_Sport/Canottaggio/07-04-2012/oxford-cambridge-ecco-invasorela-storica-regata-sospesa-31–91855368967.shtml?refresh_ce-cp
  • https://it.wikipedia.org/wiki/Regata_Oxford-Cambridge
  • http://www.theboatrace.org/
  • https://en.wikipedia.org/wiki/Bishops_Park
  • http://www.friendsofbishopspark.com/
  • http://www.bestfields.co.uk/
  • https://en.wikipedia.org/wiki/Barn_Elms
  • l’immagine di copertina è stata presa da https://www.your-rv-lifestyle.com/things-to-do-in-england.html