Sconfitta amarissima a Montevirginio per Le Puma

Sconfitta amarissima a Montevirginio per Le Puma

Dicembre 12, 2018 Non attivi Di Fulvio Agresta

Le Puma incassano una sconfitta pesantissima, se non nel punteggio, certamente per il morale, a Montevirginio nella penultima giornata del girone d’andata del campionato di Serie A Femminile. Partita incredibile (in senso negativo) quella disputata dalle fiorentine, che dopo avere passato ben 32 minuti nei 22m avversari senza racimolare nemmeno un punto, vengono infilate dalle avversarie nell’unica azione pericolosa da loro creata nel primo tempo. Troppo morbide le rossoblu sia sui punti d’incontro che con il pallone in mano, infilate come lame nel burro nei corridoi centrali e punite al largo con la superiorità numerica creata dalle avversarie, soprattutto il primo centro e l’estremo sempre pericolosissime ogni volta che avevano il pallone in mano. La reazione si concretizza con un piazzato di Boncioli sul finale della prima frazione, ma nemmeno il tempo di rimettere il pallone in gioco nel secondo tempo, che Montevirginio segna ancora, evidenziando quanto sia deficitaria al largo la difesa de Le Puma.A questo punto le cose cambiano improvvisamente con un moto d’orgoglio e guidate da una mischia sempre dominante Le Puma prima accorciano le distanze con un meta della subentrata Stefani e poi a 7 minuti dalla fine passano addirittura in vantaggio con una meta di punizione ottenuta con la mischia. A questo punto succede il disastro, Le Puma sono incapaci di gestire il pallone e far scorrere il tempo, l’estremo laziale sale in cattedra e restituisce serenità alle proprie compagne inventandosi una meta del pareggio che è il frutto di un pessimo intervento difensivo di una giocatrice de Le Puma, che incredibilmente dopo aver bloccato l’avversaria la lascia andare senza portarla a terra. Sorprendentemente il numero 10 locale sbaglia la facile trasformazione in mezzo ai pali e con l’ultimo pallone da giocare sembra che la partita sia destinata a concludersi con un pareggio. Ma la giornata difficile de Le Puma non è ancora finita, sul punto d’incontro conseguente alla ricezione del calcio d’inizio viene commesso l’ennesimo fallo dalle fiorentine e sullo sviluppo del gioco a tempo praticamente scaduto Montevirginio segna ancora una volta e si porta a casa la vittoria. Il 22 – 17 finale lascia a Le Puma solo un amarissimo punto. Evidente la delusione delle giocatrici a fine partite, così come traspare la delusione di coach Cirri, mai così ombroso in quasi due anni di guida della squadra rossoblu. Queste le sue parole a fine match:

C’è grandissima delusione da parte di tutti, volevamo vincere e non ci siamo riusciti, per demerito nostro. Brave le ragazze di Montevirginio, sono state più determinate di noi e hanno giocato meglio nei momenti cruciali della partita. Ci sono stati troppi errori, sia in attacco che in difesa, per non parlare della disciplina. Abbiamo subito dodici punti e siamo rimasti sempre indietro nel punteggio fino a metà del secondo tempo, poi abbiamo avuto una reazione e la possibilità di portare comunque a casa la partita, ma abbiamo ceduto mentalmente. Nel primo tempo abbiamo avuto la possibilità di segnare più volte ma ci siamo fatti prendere dalla frenesia ed abbiamo ancora una volta provato a segnare senza alcun tipo di organizzazione offensiva. Certe sconfitte sono difficili da gestire, c’era tanta voglia di riscattare la sconfitta di domenica scorsa e purtroppo non ci siamo riusciti per vari motivi. Penso sia importante per ognuno guardare ai propri errori e credo ce ne siano stati tanti sia singolarmente che collettivamente. E’ banale ripeterlo, ma a questo livello non si possono regalare così tante punizioni, così tanti possessi e lasciare varchi in difesa. Nel secondo tempo abbiamo provato a cambiare strategia, ma ci siamo riusciti solo in parte. Abbiamo sbagliato tutti, non siamo stati in grado di sistemare i problemi a partita in corso. Eravamo ritornati sotto nel punteggio e la mischia girava, però poi non siamo riusciti a gestire la partita, sicuramente per mancanza di esperienza e conoscenza del gioco. Oggi sono molto deluso dalla qualità del mio lavoro, sicuramente ci sono tante cose che devo ripensare, mi confronterò con il gruppo e sono certo che troveremo il modo di mettere a posto le cose che non funzionano”.

MONTEVIRGINIO – LE PUMA BISENZIO = 22 – 17

Le Puma Bisenzio

  • 15 Boncioli,
  • 14 Vignozzi,
  • 13 Mengoni,
  • 12 Donigaglia (43′ Stefani),
  • 11 Carrabba,
  • 10 Santini,
  • 9 Neri,
  • 8 Fineschi,
  • 7 Tuci,
  • 6 Garuglieri,
  • 5 Lastri,
  • 4 Bitossi (cap),
  • 3 Giovannoni (54′ Rossi),
  • 2 Batosti (40′ Poli),
  • 1 Giovannoni

A disposizione: 17 Rossi, 19 Bazzani, 20 Cecere, 21 Meoli, 22 Bruscoli, 23 Stoppioni All. Cirri / Bigi

Tabellino

  • 34′ mt Montevirginio (7 – 0),
  • 37′ c.p. Boncioli (7 – 3),
  • 41′ mt Montevirginio (12 – 3),
  • 60′ mt Stefani + trasf. Boncioli (12 – 10),
  • 72′ mt punizione Le Puma (12 – 17),
  • 78′ mt. Montevirginio (17 – 17),
  • 80′ mt. Montevirginio (22 – 17)