Convincente vittoria per Le Puma in quel di Lucca. CUS Pisa sconfitto 36 a 0

La squadra di Cirri mostra notevoli passi avanti dopo la brutta sconfitta di domenica scorsa, battendo in maniera netta il CUS Pisa 36 – 0 al Bernardo Romei di Lucca, campo di casa delle Duchesse del Rugby Lucca che fanno parte della franchigia toscana della costa.

Sei le mete realizzate, di cui ben cinque nel primo tempo, per una prestazione complessivamente convincente sia in attacco che in difesa. Quella scesa in campo a Lucca è stata una squadra finalmente determinata, sostenuta da una terza linea di grande qualità, guidata da una Camilla Turchetti sempre più leader nel pacchetto e nel gioco e che ha trovato in Di Vitantonio (migliore in campo) un vero e proprio muro difensivo invalicabile. Le sei mete segnate regalano il bonus offensivo a Le Puma e permettono alla squadra fiorentina di rimanere a due punti di distacco dal Montevirginio che occupa attualmente la terza posizione e sarà ospite alla Bisenzio Arena alla ripresa del campionato. Come di consuetudine ci vogliono circa quindici minuti a Le Puma per prendere in mano le redini del gioco, ma nel primo quarto di gara il forcing delle Linci, non produce punti e la partita si gioca più o meno quasi tutta a metà campo. Al 16′ una bella azione d’attacco delle rossoblu viene fermata a pochi centimetri dalla meta ed il pick&go che ne scaturisce viene risolto da Boncioli abile a trovare il varco giusto nella densa difesa locale. L’inerzia del gioco scivola lentamente nelle mani de Le Puma che piazzano un micidiale uno-due in poco meno di cinque minuti, trasformando in meta due palloni di recupero con Bucalossi, abile a finalizzare entrambe le occasioni. Nessuna delle trasformazioni va a segno ed al 30′ Le Puma sono avanti 15 – 0. Capitan Bitossi, continua a suonare la carica aprendo varchi su varchi ed innumerevole è la quantità di palloni portati avanti di Carrabba (che dovrà abbandonare il campo per infortunio nel 2° tempo), Turchetti e Garuglieri. Proprio quest’ultima trova il varco giusto pochi minuti dopo, raccogliendo un pallone schizzato fuori da un punto d’incontro. La finta di passaggio inganna la difesa avversaria che si apre lasciando spazio alla 3a linea fiorentina, che si fa quasi metà campo in solitaria prima di schiacciare in mezzo ai pali. Questa volta arriva anche la trasformazione di Boncioli. Prima dell’intervallo c’è ancora tempo per una fuga palla al piede di Donigaglia (un vero e proprio dribbling) fermata in qualche modo a pochi metri dalla linea avversaria e per la seconda meta personale di Boncioli trasformata da Shakhkuliani che manda le squadre a riposo sul 29 – 0. Nella ripresa, girandola di cambi con tutta la panchina in campo, Montani e Boni rilevano Bucalossi e Bitossi, che abbandona il campo stremata. Bianchi entra per Carabba (doppia lussiazione ad un dito per lei), Rossi prende il posto di Margherita Chelazzi ed esordisce anche Venturi rilevando Bartolini. I tanti cambi rimescolano un po’ le carte, si perde un po’ d’intensità e nonostante la difesa continui a tenere, Le Puma lasciano il timone del gioco alle padrone di casa, che attaccano in maniera furiosa, ma non sempre ordinata e non riescono a mettere punti sul tabellone. Su uno dei pochi capovolgimenti di fronte Donigaglia arriva ancora una volta a pochi centimetri dalla meta, placcata in extremis dall’estremo avversario e qualche minuto dopo Boncioli, con un delizioso calcetto si inventa la terza meta personale, ancora una volta trasformata da Shakhkuliani. Nell’ultimo quarto di gara, Poli subentra a Barbugli, autrice di un’altra prestazione maiuscola, Forciniti prende il posto di Donigaglia e Viola Chelazzi rileva Longaron. Ultimi sprazzi di partita ancora con il Pisa in attacco, ma non ci sono più forze ne idee per entrambe le squadre e la partita finisce così con la bella vittoria delle fiorentine, che si aggiudicano il “derby dell’Arno” e possono preparare con più tranquillità la prossima difficile trasferta de L’Aquila.

Tabellino della partita

CUS PISA – LE PUMA BISENZIO = 0 – 36 Le Puma Bisenzio: 15 Boncioli, 14 Bartolini (53′ Venturi), 13 Donigaglia (58′ Forciniti), 12 Di Vitantonio, 11 Bucalossi (45′ Montani), 10 Shakhkuliani, 9 Santini, 8 Turchetti, 7 Carrabba (50′ Bianchi), 6 Garuglieri, 5 Lastri, 4 Bitossi (cap) (45′ Boni), 3 Chelazzi M. (53′ Rossi), 2 Longaron (60′ Chelazzi), 1 Barbugli (58′ Poli) – All. Cirri / Bigi TABELLINO: 16′ mt. Boncioli (0 – 5), 26′ mt Bucalossi (0 – 10), 31′ mt. Bucalossi (0 – 15), 34′ mt. Garuglieri + trasf. Boncioli (0 – 22), 39′ mt. Boncioli + trasf. Shakhkuliani (0 – 29), 65′ mt. Boncioli + trasf. Shakhkuliani (0 – 36) Women Of The Match: Di Vitantonio (Le Puma)